logo

Yes Hotel Galleria Foto

yes-hotel-rome-60

Yes-hotel-roma
Protected by Verisgn

Yes Hotel Roma


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



Yes Hotel – Guida ai luoghi di interesse a Roma

Roma ha tantissimi luoghi di interesse da non perdere tanto che per vederli tutti sarebbe necessario fermarsi a Roma per più anni ! I monumenti più conosciuti e visitati sono il Colosseo, la Basilica di San Pietro ed i Musei Vaticani, Piazza di Spagna, il Pantheon, la Fontana di Trevi e Piazza Navona. Se volete vedere altri monumenti Yes Hotel Roma ha fatto una lista di tutte le grandi chiese e basiliche, musei, piazze, vie e siti storici che potranno essere di vostro interesse durante il vostro soggiorno nella città eterna.

Al vostro arrivo vi daremo una piantina della città per aiutarvi a orientarvi, ed il nostro personale qualificato sarà sempre a disposizione per tutte le vostre richieste e sarà lieto indicarvi la strada più facile per raggiungere i luoghi di interesse e da visitare

Ara Pacis

Ara PacisSignifica “L’altare della pace”. L’Ara Pacis è senza dubbio uno dei monumenti più importanti dell’epoca Romana. Fu eretto nell’anno 13 Avanti Cristo per commemorare la vittoria di Augusto in Spagna. Si trova in Piazza Augusto all’angolo di Via del Corso, in pieno centro storico della città. E’un pezzo rettangolare di marmo che fu decorato da artisti grechi e con un altare al suo centro.

Il monumento può essere visitato dalle 09:00 alle 17:00 i giorni festivi dalle 09:00 alle 13:00

Torna all'indice

Basilica di Santa Maria Maggiore

Santa Maria MaggioreFu eretta nel 4° secolo, e da allora la Basilica ha subito numerose ristrutturazioni e cambiamenti e per questo motivo ancora potete ammirare una delle chiese più belle della città eterna. E’ubicata vicino a Termini, a 5 minuti a piedi solo dalla stazione oppure a due passi dalla fermata di metro B “Cavour” (Da Termini prendere direzione Laurentina). La creazione della Basilica Santa Maria Maggiore deve le sue origini grazie al sogno che fece il Papa Liberio nella notte del 5 agosto 356 quando vide la Vergine che lo invitò a costruire una chiesa nel punto della città dove avrebbe visto della neve il mattino successivo. Il miracolo si avverò perché il giorno dopo nevicava su Piazza Maria Maggiore. Il campanile fu realizzato tra 1375-76 ed è il più alto della città con i suoi 75 metri di altezza. L’interno della basilica è stato mantenuto come lo era alle sue origini. E’lunga 86 metri e custodisce gelosamente dei grandi lavori compreso un’opera di D. Fontana che rappresenta la Cappella Sistina per Sisto V. L'ingresso è libero.

Torna all'indice

Basilica di San Giovanni in Laterano

Basilica St JohnLa cattedrale di Roma fu fondata da Costantino nel 4° secolo e fu distrutta poi ricostruita più volte. In cima alla Basilica vi sono 15 statue alte 7 metri che rappresentano dei santi. L’ultima porta a destra è la “Porta Santa”chi, come la porta di San Pietro, si apre solo durante gli anni di Giubileo. Nel corso dei secoli sono state aggiunte decorazioni e varie opere d’arte, e nel 1650 Borromini ha restaurato la parte interno nell’occasione del Giubileo. La facciata imponente della Basilica, che si affaccia su Piazza di Porta San Giovanni è opera di Alessandro Galilei, nel 1735. L’interno della basilica ha un bellissimo soffitto e contiene numerose opere d’ arte tra cui alcuni pezzi rimasti della fresca famosa di Giotto che commemora il Giubileo 1300. La Basilica è poco distante dal centro ed è facilmente raggiungibile con la metro A, fermata “San Giovanni” (Da Termini prendere direzione Anagnina). L’ingresso è libero.

Torna all'indice

Basilica di San Paolo fuori le mura

Basilica St. PaulsE la seconda Basilica di Roma per la sua grandezza dopo San Pietro. San Paolo è grande 132 metri per 65 metri ed è altra ben 30 metri : Non solo è la seconda basilica di Roma ma è anche una delle più imponenti al mondo. E’ubicata in Via Ostiense, fuori dal centro storico della città ma facilmente raggiungibile con la metro B, fermata “San Paolo” (da Termini prendere direzione Laurentina). Fu eretta da Costantino sulla tomba dell’Apostolo Paolo, e più tardi fu allargata da Valentiano in 386 e successivamente da Onorio in 395. Grande opere andarono perse durante l’incendio del 1823, ma si salvarono dalle fiame l’Arco di San Leone Magno e dei mosaici per la facciata della basilica realizzati nel 13° secolo da Pietro Cavallini. Ingresso libero.

Torna all'indice

Basilica di San Pietro

Basilica di San Pietro VaticanoNon c’è cattedrale più grande di San Pietro, che è una basilica magnifica ubicata nella Città del Vaticano. Ne potete vedere il suo duomo inconfondibile all’orizzonte da tanti punti della città . Fu fondata nel 324 da Costantino e nel 1506 i lavori cominciarono con il progetto del Bramante, che trasformò la chiesa nella splendida cattedrale che oggigiorno possiamo ammirare. All’interno potete vedere grandi lavori di Bramante, Raffaello, Sangallo, tutti i quali contribuirono ai lavori della basilica fino al 1547 quando Michelangelo si dedicò alle creazioni degli interni del duomo che furono i capolavori murali più grandi mai fatti. L’interno della chiesa è spettacolare ed i visitatori possono ammirare la “Porta Santa”, la grande porta di bronzo che si apre solo durante gli anni di Giubileo, ed anche la statua di bronzo di San Paolo realizzata da A. di Cambio il cui piede viene baciato da milioni di pellegrini, ed anche La Pietà tra le tante opere. Si può salire fino al duomo e la lunga salita a piedi ne vale la pena poiché in cima avrete sotto voi la città ai vostri piedi , letteralmente. Se andate nella parte sotterranea della Basilica vi potete trovare le tombe dei Papi, compresa la tomba dell’amatissimo Giovanni Paolo II , morto nel 2005 dopo un regno lungo ben 26 anni, il 3° regno più lungo della storia. L’ingresso alla basilica è libero.

Torna all'indice

Terme di Caracalla

CaracallaFurono costruite tra il 212 ed il 217 dall’Imperatore Caracolla. Sono ubicate vicino all’Appia Antica (un’antica via nota per l’archeologia e l’arte romana) e furono in uso fino al 6° secolo quando ci furono le invasioni dei Goti e gli acquedotti trasportando l’acqua per le terme furono distrutti. Le Terme potevano ospitare fino a 1700 persone insieme, e offrivano bagni di acqua calda, tiepida e fredda. L’intero edificio era ornato di statue, fresche e marmo pregiato. Le sue piscine erano circondate da biblioteche, palestre e giardini per creare un’ambiente estremamente rilassante.
Aperte dalle ore 09.00 fino ad’un ora prima del calare del sole.

Torna all'indice

Terme di Diocleziano

Diocletian BathsLe Terme di Diocleziano furono le terme più grandiose dell’epoca per il loro lusso e rifinitezza, in particolar modo ricche di ornamenti e stile. L’esterno era di stucco inciso dandogli l’effetto del marmo, e i suoi interni erano ricoperti di marmo colorato, stucco dipinto e delle statue. Le terme furono in uso tra il 306 ed il 537, e chiusero solo dopo che l’alimentazione dell’acqua fu tagliata dai Goti. Queste terme, di grandi dimensioni potevano ospitare fino a 3000 bagnanti contemporaneamente. Le Terme sono state restaurate anche per il fatto che una parte delle loro mura sono state servite ad erigere la chiesa della nostra signora degli angeli e martiri, che è sia un monastero che il museo nazionale romano.

Torna all'indice

Campo dei Fiori

Campo dei FioriLa piazza è ubicata in centro storico di Roma ed oggigiorno è un mercato affollatto la mattina dove si vendono verdure e pietanze ma anche fiori, e che di notte è un luogo noto per la sua vita animata per i giovani e circondata da bars, ristoranti, pubs e gelaterie..

Campo dei Fiori è nota per un episodio storico che vide il filosofo Giordano Bruno bruciare vivo dopo l’inquisizione cattolica che lo accusava di mettere in dubbio alcuni aspetti della religione cattolica. Il 17 febbraio 1600 morì Giordano Bruno. Nel 1889 per la sua commemorazione è stata eretta una sua statua, voluta dal poeta Pietro Cossa e realizzata dallo scultore Ettore Ferrari, che si trova nel centro della piazza.

Torna all'indice

Campidoglio e Musei Capitolini

Campidoglio Capitoline MuseumsIl Campidoglio è probabilmente uno dei siti archeologici più interessanti. E’una piazza circondata da edifici progettati da Michelangelo. Ubicato sulla collina capitolina, il Campidoglio è sempre stato un luogo importante della vita della città, prima come centro religioso e poi come punto dove si organizzava il senato. Oggigiorno il comune ed il sindaco occupano i locali. Il Campidoglio è raggiungibile a piedi dal foro romano, oppure per accedere dal suo ingresso principale va salita la sua gradinata di fronte a Piazza Venezia. Nel centro della piazza vi si trova la statua di Marco Aurelio e a sinistra ci sono i musei capitolini. I musei capitolini risalgono al 1471 quando il Papa Sisto IV fece dono ai romani di alcune statue di bronzo di grande valore simbolico : si suppone che il museo fu il primo al mondo ad esporre collezioni di arte al pubblico. Nel museo principale potete ammirare i busti di filosofi e poeti, mentre dalla parte opposta, nel “Palazzo dei Conservatoi” vi si trova la testa di Costantino, e nella galleria capitolina una collezione di Sacchetti e Pio di Savoia che furono acquisite nel 1748-50 nelle quali ci sono anche opere di Caravaggio, Guercino, Tintoretto, Carracci e Calvaert.
I musei sono aperti dalle ore 09.00 alle ore 20.00 e sono chiusi di domenica

Torna all'indice

Castel Sant Angelo

Catel Sant AngeloE’un castello medioevale lungo il fiume Tevere con un grande ponte che porta fino ai suoi cancelli di ingresso, che diventa ancora più imponente di notte quando è illuminato. Fu costruito da Adriano nell’anno 130, e una torre fu aggiunta successivamente nell’ 11esimo secolo. In 1277 il Castello diventò proprietà del Vaticano e gli appartamenti papali furono aggiunti alla struttura. Nella sua lunga storia, fu usato come rifugio per i papi, per i prigionieri, ed aveva anche un corridoio segreto che collegava il castello alle mura della città del Vaticano. Oggigiorno il suo scopo è meno avventuroso ed è un museo nazionale dove vi si trovano collezioni di arme, documenti rigurardanti la storia della fortezza. Potete visitare tutte le stanze del castello comprese le prigioni e gli appartamenti papali e molti corridoi e stanze decorate.
I musei sono aperti dalle ore 09.00 fino alle ore 20.00 e sono chiusi di lunedì.

Torna all'indice

Catacombe di Domitilla

Catacombs DomitillaLe catacombe di Domitilla sono considerate come le più grandi di Roma. Le loro origini risalgono al 3° secolo, e furono allargate nel 4° e 5° secolo. Appena scendete le scale si vede la basilica dei santi Nereo e Achilleo, che furono erette nel 390 sulle loro tombe. Furono restaurate dopo il terremoto del 897 quando l’edificio crollò nel suo stato attuale. Attualmente potete accedere alle catacombe dal dietro della chiesa e le catacombe sono lunghe più chilometri e seguono una galleria dove molte tombe sono state esumate. E’un luogo affascinante da visitare e di tutte le catacombe di Roma sono sicuramente le più grandi nelle loro dimensioni.
Apertura dalle or e 08.30 alle ore 12.00 e dalle ore 14.30 alle ore 17.00 e sono chiuse di martedì e il mese di gennaio.

Torna all'indice

Chiesa di Trinità dei Monti

Trinità dei MontiE’ubicata in cima ad una lunga scalinata. Questa chiesa crea l’atmosfera magica della Piazza di Spagna. La chiesa attuale si distingue dai suoi due campanili. I suoi lavori cominciarono nel 1502 e furono completati nel 1519, mentre il convento fu terminato nel 1550 et ci furono più tardi anche altre modifiche. Nel 1584 la nuova faccia della chiesa fu realizzata da Giacomo della Porta, mentre la sua scalinata deve la sua bellezza a Domenico Fontana. Potete visitare la chiesa dove sono custodite grande opere come alcune fresche di Daniele da Volterra.

Di fronte alla chiesa si trova l’obelisco Sallustiano, fatto di granito rosso e alto 13,91 metri. L’obelisco fu ritrovato nella Villa Ludovisi e lo fece estrarre il Papa Clemente XII per portarlo in Piazza San Giovanni, ma non fu mai eretto lì e dopo poco tempo fu trasportato nel suo attuale posto di fronte alla Trinità Dei Monti.
Di lato alla chiesa Trinità dei Monti vi si trova l’Hotel Hassler, uno dei più prestigiosi alberghi di Roma, che ospita vips e personaggi.

Torna all'indice

Chiesa di Nostra Signora degli Angeli e dei Martiri

angeles-martyrsQuesta bellissima chiesa, ubicata in Piazza della Repubblica fu creata da Michelangelo. La chiesa nacque nel 1561 sotto l’ordine del prete siciliano Antonio Lo Duca, che aveva il culto degli angeli e ai quali dedicò tutta la sua vita fino alla sua morte in febbraio 1564, che avvenne pochi giorni dopo la morte di Michelangelo. Alla morte di Michelangelo i lavori ancora non erano completati e furono successivamente eseguiti dal suo apprendista Jacopo del Duca, che debbe dedicare 7 domi da una parte e 7 domi da un'altra parte per i martiri. Da allora in molti hanno interpretato a modo loro il destino dell’architettura dell’edificio e nel 1703 Francesco Bianchini incise il segno del zodiaco sui suoi pavimenti, ispirandosi ai grandi lavori dell’astrologo Gian Domenico Grassini. Nel 1847 un nuovo organo fu istallato e nel 1864 un nuovo altare rimpiazzo il vecchio altare di legno. Nel 1998 il comune di Roma donò un nuovo organo di dimensioni monumentali, progettato da Bartolomeo Formentelli e per far entrare l’organo fu necessario demolire il muro sinistro della chiesa.
Anche dopo i molteplici cambiamenti subiti dalla chiesa e le varie interpretazioni che le si possono attribuire lo stile di Michelangelo rimane sempre immutato con il tempo.

Torna all'indice

Chiesa di Santa Croce in Gerusalemme

church Holy Cross in JerusalemLa chiesa di Santa Croce in Gerusalemme fu costruita tra il 1741-1744 e rimpiazzò una chiesa più vecchia, che era stata consacrata nel 1325 circa nel suo stato originale. I suoi pavimenti attuali erano di terra originaria della Terra Santa. Oggigiorno potete notare che la sua facciata risalente del 18° secolo è di stile barocco e di lato ci sono le rovine dei chiostri medioevali. Nell’entrare notate l’incisione funebre del Papa Benedetto VII lunga 17 versi. Le uniche parti intatte di epoca sono le otto colonne di granito, mentre i pavimenti risalgono al 12° secolo ed i soffitti di legno con un dipinto di Sant’Elena che sale ai Cieli, eseguito nel 1744 da Corrado Giaquinto. La chiesa ospita anche le tombe del Cardinale Quinones (morto nel 1536), i resti di Cesare e Anastasius ed una bellissima fresca di Romano rappresentando la benedizione di Cristo.
Le date di grande importanza per la chiesa sono la Scoperta della Croce il 3 maggio e l’Esaltazione della Croce il 14 settembre.

Torna all'indice

Chiesa di San Luigi dei Francesi

Church San Luigi Francesi

Questa chiesa fu progettata da Domenico Fontana nel 1589 e vi sono grande opere quali lavori di Caravaggio. La chiesa nazionale di Francia San Luigi dei Francesi ospita molte tombe di personalità francesi. Ingresso libero.

Torna all'indice



Chiesa di San Pietro in Vincoli

Church of San Pietro in VincoliDentro questa chiesa si trova il Mosè di Michelangelo, un lavoro incredibile per la sua bellezza e per la sua espressione. Fu costruita da Eudossia (moglie dell’Imperatore Valentiniano III) ed è anche per questo motivo che è chiamata “Basilica Eudossiana”.

Ingresso libero.

Torna all'indice

Arco di Costantino

Arch Costantine RomeL’Arco di Costantino è l’arco romano più importante, che fu realizzato per celebrare la vittoria dell’Imperatore “Costantino su Massenzio” nell’anno 313. E’alto 25 metri ed è il più alto dei 3 archi di trionfo di Roma. E’ di marmo, preso da vecchi monumenti e edifici del centro storico. Dalla parte che affaccia il Colosseo è illustrata la battaglia di Marco Aurelio contro i Daci e dall’altra parte sono altre battaglie di Marco Aurelio e Costantino. L’arco si trova di lato al Colosseo in fondo alla Via Sacra e delimita la fine del foro romano.

Torna all'indice

Colosseo

ColosseumIl nome Colosseo parla da sé ! E’senza dubbio la prima immagine che viene in mente quando si evoca Roma ed è un’edificio magnifico con un passato glorioso e meno, e la cui storia non vi puo lasciare indifferenti mentre farete il giro dentro le sue mura, ben conservate a discapita del passare dei secoli. Fu costruito nel 72 e lo si trova sotto la colina capitolina e in fondo al foro romano. La costruzione attuale fu ordinata dall’Imperatore Vespasiano ma la sua grande apertura non avvenne prima del 80 e fu il Suo figlio Tito ad aprirlo. Il Colosseo aveva per meta di ospitare grandi spettacoli di gladiatori per intrattenere le folle, e durante il corso degli anni centinaie di spettacoli ebbero luogo davanti agli occhi di miglaiai di spettatori. Dopo questo periodo il Colosseo cesse di essere usato e subì una grande deteriorazione finché il Papa Benedetto XIV benedì una chiesa nel nome di tutti i martiri cristiani che morirono entro le sue mura, e nel 1808 fu restaurato dal Papa Pio VII. Da non perdere.
Aperto dalle ore 09.00 fino ad 1 ora prima del calare del sole.

Torna all'indice

Piazza Colonna

Colonna squareLa colonna di Marco Aurelio si trova a metà di Via Del Corso (la strada di negozi di moda della città) in mezzo ad una grande piazza. La colonna attuale fu costruita dal Senato Romano in memoria a questo imperatore e si tiene eretta in tutta la sua gloria e orgoglio nel centro storico di Roma. Nella stessa piazza vi si trova anche il palazzo Montecitorio che è la sede del Parlamento italiano e della Repubblica italiana.

Le rappresentazioni sulla colonna sono delle vittorie delle battaglie di Marco contro i germani, anche se per molto tempo si è creduto che la colonna era dedicata ad Antonino Pio e fu chiamata la Colonna Antonina. E’composta di 28 blocchi di marmo ed alta 41,90 m compresa la sua base.

Torna all'indice

Circo Massimo

Circus MaximusE’diventato un parco pubblico con le rovine romane, ed è situato sul Palatino. Questo posto era un ippodromo e ospitava grandi eventi a Roma e ancora oggi lo si usa per i grandi concerti e per festeggiare il Capodanno e anche altri festeggiamenti quali la festa per la vincita dell’Italia nella Coppa del mondo del calcio nel 2006.

Circo Massimo fu prima usato dai rè etruschi di Roma come un luogo per giochi pubblici e più tardi dai Greci nel 2° secolo prima Cristo. Il Circo fu ingrandito da Giulio Cesare nel 50 prima Cristo e una volta finito era grande circa 600 m per 80 m, con la possibilità di ospitare fino a 250000 spettatori. Altre modifiche furono eseguite dall’Imperatore Domiziano, che collegò il suo palazzo sulla collina palatina al Circo Massimo per avere una vista migliore sui giochi, poi più tardi l’imperatore Traiano allargò l’area riservata ai posti a sedere aggiungendo altri 5000 sedili anche questi per dare maggiore visibilità.

Il gioco più comune era la corsa in carro, e gli immensi spazi erano ideali. Oggigiorno rimane ben poco di quello che simbolizzava la storia di questo circo e d’importanti monumenti quali l’obelisco sono adesso in Piazza del Popolo.

Torna all'indice

Domus Aurea

Domus AreaFu costruita sotto l’ordine dell’Imperatore Nerone, che desiderava una residenza immense che sarebbe la più grande e più preziosa casa al mondo con le decorazioni più ricche e gli arredamenti più prestigiosi che si potessero trovare (di cui il nome Domus Aurea “la casa di oro”. Fu riaperta il 25/06/1999 e di nuovo può essere visitata e apprezzata in tutto il suo splendore. Le grande stanze sono ornate di fresche e potete vedere ben 32 stanze nelle quali ammirerete la Ninfeo di Ulisse e Poliremo e le stanze di “Volta Dorata” e “Achille Asciro”. Prevedete almeno 40 minuti di visita totale.
Aperto dalle 09:00 fino alle 19:45.

Torna all'indice

Galleria Doria Pamphili

Doria Pamphili GalleryE’una grande collezione private d’arte che appartiene alla famiglia Pamphili con oltre 400 dipinti di epoca tra 11 e 18esimo secolo. Il palazzo risale al 1435 e nel 1601 fu ingrandito aggiungendoci un altro cortile e 2 ali laterali e nel 18esimo Valvassori dipinse la facciata principale che dà su Via del Corso ed è considerato il suo lavoro più grande. La galleria possiede più di 400 dipinti di Caravaggio, Tiziano, Lotto, Carracci e Algardi tra altri.
Aperta dalle ore 10.00 alle ore 17.00. Chiusa di giovedì

Torna all'indice

Gianicolo

GianicoloIl Gianicolo è una grande area aperta con un belvedere che domina la bellissima città eterna sotto. Si trova sopra Trastevere, ed il Granicolo è un’oasi di pace e calma che offre un panorama imperdibile poiché avete sotto voi la città ai vostri piedi : potete vedere in lontananza Piazza di Spagna, il Pantheon, Vittorio Emmanuele, etc… Il Granicolo è il nome della collina, alta 82 m, e che oltre essere un ottimo punto di osservazione della città è anche il posto dove potete vedere le statue du Giuseppe Garibaldi e Anita Garibaldi.

Torna all'indice

Galleria Borghese

Borghese GalleryLa galleria Borghese è immerse nel verde del grande parco della città Villa Borghese, ed ospita un museo al primo piano ed una galleria. Nel 1608 l’idea di questo palazzo fu voluto da Flaminio Ponzino e  fu terminato nel 1617 da Giovanni Vasanzio. La galleria è grande con varie selezioni dei più grandi dipinti di Raffaello, Caravaggio, Botticelli ed altri grandi artisti. Il museo di per sé espone dei grandi tesori tale “Venere Vincitrice” da Canova e numerose sculture romane.
Aperto dalle ore 09.00 alle 19.30. Chiuso di lunedì

Torna all'indice

Bocca della Verità

Mouth of TruthAlla Bocca della Verità è usuale porre la sua mano nella bocca della scultura, e la legenda vuole che se si è un bugiardo la bocca si chiude sulla mano, tagliandola ! Questa faccia affascinante si trova sotto il portico della chiesa Santa Maria in Cosmedin e la faccia rappresenta in realtà quella di un tritone. La legenda risale al medioevo quando si diceva che era la bocca di un oracolo anche se si usava soprattutto perché Dio giudicasse se qualcuno mentiva. Se il colpevole mentiva allora perderebbero la mano quando la metterebbero nella bocca. Si dice che il giudizio di Dio era aiutato di molto da veri giudici quando si decideva se la persona era colpevole ! Andate a vederla e provate anche voi !

Torna all'indice

Pantheon

PantheonE’una struttura immensa, considerate come uno dei lavori romani più belli di architettura. Il Pantheon è uno dei palazzi meglio conservati nel tempo, e fu costruito nel 27 dopo Cristo . Si trova in Piazza Rotonda, e fu trasformato in una chiesa dal Papa Bonifacio IV, quando l’Imperatore Foca glielene fece dono nel 609. La caratteristica più nota è il buco nel soffitto, da dove la luce naturale scende ed illumina tutto l’interno del palazzo. Le sue enorme porte di bronzo sono una sua altra caratteristica e le notate prima ancora di varcare la sua soglia. Il Pantheon è anche la tomba del grande maestro Raffaello e dei reali d’Italia. La parte esterna del palazzo è altrettanto impressionante con le sue 16 colonne di 14 m di altezza, che faranno una foto perfetta !

Ingresso libero. Aperto dalle ore 08.30 alle 18.30 e la domenica dalle ore 09.00 alle ore 18.00. Festivi : dalle ore 09.00 alle 13.30

Torna all'indice

Palazzo del Quirinale

Palazzo Quirinale RomeIl Palazzo del Quirinale è un palazzo enorme prima usato come residenza dei papi poi trasformato nella residenza ufficiale della famiglia reale d’Italia e usato oggiorno come residenza ufficiale del Presidente della Repubblica. Fu costruito nel 1854 nella Piazza Quirinale sotto ordine di Papa Gregorio XIII. Questo palazzo unisce i lavori di vari grandi architetti quale Domenico Fontana che progettò la sua facciata e Carlo Maderno che ne progettò il duomo. Purtroppo non si può visitare il palazzo ne i giardini e lo si può ammirare solo dall’esterno, ed è soprattutto notevole nelle sue dimensioni piuttosto che nella bellezza della sua architettura.

Torna all'indice

Palazzo Barberini

Palazzo BarberiniE’facile da raggiungere : basta prendere la metro A (fermata Barberini) e si trova anche nel centro storico della città. Questa galleria d’arte ospita molti grandi tesori. Tra i pezzi più noti sono il ritratto di Enrico VIII di Hans Holbein, Maddalena di Piero di Cosimo, la Madonna con bambino di Filippo Lippi, e Narciso di Caravaggio. Il palazzo stesso fu progettato da Maderno e fu costruito per Maffeo Barberini che divenne Papa Urbano VIII. Dopo la morte de Maderno nel 1629, Bernini continuò il progetto con Borromini il suo collaboratore. La Galleria Nazionale d’Arte Antica ospita questa splendida collezione che vale sicuramente una sosta.

Torna all'indice

Piazza Navona

Square NavonaPiazza Navona è indubbiamente una delle piazza più belle di Roma, da non perdere quando siete in città, e si trova nel cuore della città vicino al Pantheon e a pochi passi da Campo de’Fiori. La piazza è circondatea dai molti ristoranti dove si può apprezzare un buon pranzo o cena fuori sulle terrazze mentre si gode dell’atmosfera della piazza. Anche d’inverno si mangia fuori e i tavoli sono riscaldati da grande lampade a gas. In mezzo alla piazza sono molti artisti e pittori disposti a farvi un ritratto e che espongono, in vendita, i loro lavori. Una giornata in Piazza Navona si trascorre rilassandosi su una delle sue tante banchine, facendosi il giro dei suoi negozi ed ammirando l’architettura dei suoi numerosi palazzi d’epoca.

La sua forma è quella di uno stadio, ed in effetti fu lo stadio di Domiziano, costruito dal medesimo imperatore nel 85 poi restaurato da Alessandro Severo nel 3° secolo. Lo stadio era di grandi dimensioni e poteva ospitare fino a 30000 persone. Era di grande rifinitezza con molte statue ed il suo scopo principale erano le gare di atletismo.

Piazza Navona è il sogno di ogni architetto con le sue sculture e palazzi d’epoca tutti progettati da grandi maestri come Bernini (che fu l’ideatore della Fontana dei Fiumi in Piazza Navona), Borromini e Rainaldi (creatori della chiesa Sant’Agnese, che si trova di fronte alla Fontana dei Fiumi), e de Cortona , autore delle fresche esposte dentro il palazzo Pamphili. Da vedere assolutamente quando di passaggio a Roma !

Torna all'indice

Piazza Venezia

Piazza Venezia and Vittorio Emanuele IIE’un monumento molto più recente rispetto a tutte le antiquità circostanti, e questo palazzo imponente non è probabilmente il più rappresentativo di Roma ma dopo una visita rimarrete impressionati. Fu costruito nel 1885 in Piazza Venezia secondo un progetto di G. Sacconi per festeggiare il 50esimo anniversario del regno dei Ré . Vi vedrete sempre 2 soldati di guardia al centro del monumento e davanti alla tomba del soldato ignoto (un soldato che perse la vita durante la prima guerra mondiale). In cima al monumento potete godere una bellissima vista della Via dei Fori Imperiali e del Colosseo in fondo.
Aperto dalle ore 09.00 alle 17.30 l’inverno, e fino alle ore 19.30 l’estate.

Torna all'indice

Piazza del Popolo

Piazza del PopoloPiazza del Popolo è una piazza enorme da dove 3 grandi vie del centro partono : Via del Corso, Via del Babuino e Via di Ripetta. La Porta del Popolo fu realizzata da Bernini e diventò l’ingresso principale di Roma per i viaggiatori che provenivano dal nord. Nel centro della piazza vi si trova il secondo obelisco più grande di Roma, una colonna egiziana che risale al 1200 prima cristo. Dalla piazza potete anche salire fino alle terrazze del Pincio dal quale potrete godere di un bellissimo panorama di Roma. La piazza ha 2 chiese, a prima vista identiche : Santa Maria in Montesanto e Santa Maria dei Miracoli, entrambe create da Bernini nel 16esimo secolo.

Torna all'indice

Palatino

Palatine HillIl palatino è una delle 7 colline di Roma ed è ubicato in uno dei quartieri più antichi della città ed offre una vista spettacolare del Circo Massimo da una parte del Foro Romano e del Colosseo dall’altra parte. Il palatino è alto 70 m ed il mito vuole che fu su questa collina che Romulus e Remus furono trovati e cresciuti dalla lupa. Si dice che i bambini furono cresciuti da un pastore e sua moglie e che quando fu grande Romulus decise di costruire Roma su questa collina. Gli scavi sono continui ed ogni giorno che passa impariamo un po’ di più sulla vita degli abitanti di una volta. Studi recenti mostrano che ci fu vita umana su questa collina già nel lontano 1000 prima Cristo. Oggigiorno si può visitare il Palatino e le sue rovine compresi i palazzi di Augusto, Tiberio e Domiziano, tutti musei all’aria aperta.

Torna all'indice

Mercato di Porta Portese

Porta Portese Marketl mercato di Porta Portese è aperto tutte le domeniche ed è ubicato sotto Trastevere lungo il fiume Tevere. E’un mercato delle pulci dove troverete di tutto, dalle verdure e frutta a pezzi di antiquariato, vestiti usati ed animali. E’consigliato arrivare di mattina presto per scovare un buon affare, ma il mercato rimane aperto comunque fino alle ore 14.00 circa quindi potrete farvi un bel giro in questo grandissimo mercato all’aperto. Già alla fine del 3° secolo l’Imperatore Aurelio decise di costruire una porta monumentale dalla quale iniziava Via Portuense, e quindi trasformando la zona in un maggiore punto di ritrovo commerciale, e tuttora questo è simbolizzato dal mercato variegato di Porta Portese.

Torna all'indice

Foro Romano

Forum RomanIl Foro Romano fu al centro della civiltà romana, ma anche della vita sociale e politica dell’Antica Roma. Si raggiunge il Campidoglio che è lungo il palazzo del senato, oppure potete passare dal monumento di Vittorio Emmanuele II prendendo la Via dei Fori Imperiali. Il Foro Romano fu danneggiato in modo considerevole durante le invasioni barbariche e nel 1700 i lavori di restauro cominciarono a riportare nella luce i grandi tesori dell’arte romana sepolti sotto terra. Da un lato del foro vi si trovano i resti della basilica Emilia, eretta in 179, ed anche il grande Arco di Settimo Severio, costruito nel 203, ed anche la colonna di Foca ed il Tempio di Vesta, Antonino e Faustina e la Basilica di Massenzio per citarne alcuni.
Aperto dalle 09:00 sino un'ora prima del tramonto.

Torna all'indice

Santa Maria in Trastevere

Santa Maria in Trastevere E’ la basilica più antica di Roma, e fu eretta nel 222 poi fu ricostruita nel 12esimo secolo da Innocenzo II. E’ubicata nel cuore del quartiere pittoresco Trastevere, rimasto molto tipico e romano e che noto per i suoi piccoli ristoranti e la sua cucina romana tradizionale. Nel 1450 la basilica fu restaurata da l’architetto Bernardino Rossellini sotto ordine di Nicola V, e nel 1702 Clement XI vi aggiunse la galleria progettata da Carlo Fontana. Dentro la Basilica, tra le finestre sorgono degli splendidi mosaici di Cavallini. L’ingresso è libero.

Torna all'indice

Piazza di Spagna

Spanish StepsSi tratta di uno dei quartieri più eleganti della città. La Piazza di Spagna è ubicata sotto alla famosa scalinata che porta alla chiesa Trinità dei Monti. La Piazza risplende ancora di più durante i mesi di primavera quando è ornata di bellissime azalee, ma rimane comunque bellissima tutto l’anno. Sulla piazza, sotto le gradinate tutto intorno vi sono i negozi di alta moda come Dolce e Gabbana, Iceberg. Le stradine con i loro sampietrini lungo la piazza hanno anche loro negozi esclusivi e grandi ristoranti. A sinistra della scalinata si può prendere un tè nella sala di tè Babbingtons, ma forse preferirete assaggiare un ‘ottimo gelato seduti sulle scale. Piazza di Spagna è spesso luogo di incontro e ritrovo.

Torna all'indice

Mercato di Traiano

Trayan's MarketI mercati traiani furono costruiti nel 2esimo secolo ed ideati dall’architetto Apollodorus di Damascus. Questo capolavoro rappresenta l’antica equipollenza di un centro commerciale, con 150 negozi ed uffici. I negozi erano diversi dai nostrani in quanto spesso il commerciante doveva uscire davanti per servire i clienti perché il negozio era troppo piccolo per ospitare tutti. Questo mercato può essere considerato come il primo centro commerciale coperto e lo si può ammirare dai Fori Imperiali, dalla parte opposta al foro romano.
E’aperto dalle ore 09.00 alle ore 16.30 l’inverno, e fino alle 18.30 durante l’estate.

Torna all'indice

Fountana di Trevi

Trevi FountainE’ la Fontana più famosa di Roma. La fontana di Trevi è bellissima di giorno e spettacolare di notte quando è illuminata e rappresenta una delle fontane più belle del mondo. Fu progettata dell’architetto Salvi nel 1735 e la sosta è obbligatoria per chi viene a Roma! Migliaia di visitatori vengono ogni giono a vedere la fontana e sono in molti a buttare sopra la spalla una moneta con la speranza di ritornare un giorno nella città eterna. La fontana divenne ancora più famosa dopo il film di Fellini “la Dolce Vita” che la vide protagonista. Nel suo centro potete osservare una statua dell’oceano su una piattaforma in forma di conchiglia tirata da cavalli.

Torna all'indice

Isola Tiberina

Tiber IslandL’isola Tiberina è un’isola sul Tevere, nel centro storico della città cui forma fa pensare ad una barca. E’ minuscola : solo 270 m per 67 m, e ne fa l’isola abitata più piccola al mondo. Una volta fu il sito storico dell’antico tempio di Aesculapius, il dio greco della medicina e della cura. Anche se oggigiorno i resti del tempio non sono più visibili, l’isola ha mantenuto la sua vocazione poiché vi è stato costruito un grande ospedale. E’collegata da 2 ponti, uno dei quali è il Ponte Fabricio, il ponte più antico di Roma che fu eretto nel 62 prima Cristo.

Torna all'indice

Trastevere

TrastevereTrastevere è un quartiere della città che vale la pena vedere, perché Trastevere è rimasto molto tradizionale nella vita romana di tutti i giorni ed in effetti attira molta gente proprio perché ha mantenuto tutto il suo carattere genuino e antico, e ci si va per assaggiare la vera cucina romana nelle sue tante piccole trattorie nascoste nei viccoli con i suoi sampietrini. Trastevere è molto apprezzata dai giovani e studenti poiché offre un’ampia scelta di bars e ritrovi dove si paga poco. Cionostante rimane un quartiere di grande richiamo per tutte le età e la sua atmosfera, soprattutto la sera, è allegra e frizzante. In questo quartiere rimane la chiesa di San Crisogono dove sono esposte i mosaici medioevali di Pietro Cavallini, ed anche la chiesa Sant’Agata dove è custodita la famosa statua de “La Madonna de Noantri” . La piazza principale di Trastevere è Piazza Santa Maria dove si trova l’omonima chiesa. Lungo le sue vie sono parse bancarelle dove si vendono articoli fatti a mano, e si esibiscono artisti di strada. Trastevere offre un’atmosfera unica e festiva, ed è solo a pochi minuti a piedi dal Tevere ed è facilmente raggiungibile in autobus o tram (8) da Largo Argentina.

Torna all'indice

Museo di Shelley & Keats

Il museo di Shelley & Keats è ubicato in Piazza di Spagna ed è la casa che occupò Keats e dove ospitò il suo amico poeta Shelley mentre risiederono a Roma. I due si fermarono a Roma, decidendo che era un luogo di grande gioia, indispensabile per il loro lavoro, come Shelley descrisse in una lettera a Thomas Peacock nel 1819 :

"Roma è ancora la capitale del mondo. E’una città di palazzi e tempi, più gloriosi di tutti gli altri posseduti in altre città, e le cui rovine sono più gloriose ancora"

La parte esterna è immutata ed è rimasta identica a quello che era quando Keats era a Roma. All’interno c’è una grande collezione di dipinti, oggetti e manoscritti con riferimenti a Keats e Shelley e anche Byron. La grande biblioteca è dedicata a poeti romantici britannici e vi è un poema di Oscar Wilde ma anche delle lettere di Woodsworth, Browning e Severn. Migliaia di visitatori la vedono ogni anno, e la sua ubicazione centrale la rende facilmente raggiungibile e potrete così fare un passo indietro nel tempo e conosecere meglio questi due maestri della poesia.

Torna all'indice

San Lorenzo

Shelly and Keats MuseumSan Lorenzo è il quartiere universitario della città la Sapienza, ed è il luogo di ritrovo preferito dagli studenti. E’ pieno di ristoranti, pizzerie e bars, in maggior parte frequentati dagli studenti ed è di consequenza garantisce un buon rapporto qualità-prezzo per una serata a Roma, senza spendere troppo. La zona ha mantenuto le sue caratteristiche ed ha un’atmosfera allegra e frizzante.



Torna all'indice

Musei Vaticani

Vatican MuseumI musei vaticani ospitano la più grande collezione di antichità del mondo, ed è esteso 7 chilometri e propone tante varietà d’arte. L’ingresso nuovo fu aperto il 2 febbraio 2000 dal Papa Giovanni Paolo II, ed è una lunga scalinata a spirale lunga 165 m, ispirata alla piramide del Louvre, e facendo un unico ingresso ai musei evitando così le lunghe file che creano confusioni. I musei furono sviluppati su 4 piani e ricoprono una superficie totale di 10,000 metri quadri. I primi pezzi del museo risalgono alla Rinascente e fino ad oggi i papi continuano ad allargare la collezione, ospitando alcuni dei più grandi tesori del mondo, esposti al pubblico. I musei sono divisi in più parti, a cominciare dal reparto Egitto che occupa almeno 10 sale, le sale di Raffaello ed oltre 55 sale dedicate a 800 opere religiose di arte e sculture. Se visitate questi splendidi musei, è indispensabile una sosta alla Cappella Sistina dove sono stati recentemente restaurati i capolavori di Michelangelo.

Aperti dalle 08.45 alle 15.45 dal lunedì al venerdì, ed il sabato dalle 08.45 alle 13.45. Chiusi di domenica all’eccezione dell’ultima domenica del mese quando il museo è aperto gratuitamente al pubblico

Torna all'indice

Villa Farnesina

Villa FarnesinaVilla Farnesina è ubicata in Via della Lungara, e fu costruita tra il 1506 e 1510, e fu successivamente ricomprata da Alessandro Farnese, e quindi il suo nome. E’ circondata da giardini che aggiungono ulteriore armonia alla villa. Il palazzo è di un’architettura senza pretese e dentro vi sono molti pezzi di arte realizzati dagli aprrendisti di Michelangelo, ma anche il suo grande capolavoro “Galatea”

Aperto dalle ore 09.00 fino ad un’ora prima del calare del sole.

Torna all'indice

Villa Borghese

villa BorgheseColoro che vogliono allontanarsi dal trambusto della città il grande parco centrale di Villa Borghese è un rifugio ideale. Si trova in cima a Via Veneto ed è facilmente raggiungibile con la metro A, fermata Flaminio oppure Piazza Di Spagna. Il parco è una grande oasi verde con delle casine ed il suo laghetto con le tartarughe dove vi potete affittare una barca. Un po’più lontano e sempre nel parco sorge il giardino zoologico. E’anche qui che si trova la Galleria Borghese. Villa Borghese propone varie attività per i bambini : si può fare un giro con il pony o sulla giostra, affittare la bici e mangiare il gelato dai suoi vari bar. E’il posto ideale anche per un pic nic e per riposarsi un po’ dalla giornata colma di visite varie.

Torna all'indice

Via Del Corso

Via del CorsoVia del Corso è una lunghissima via centrale di Roma, e che parte da Piazza del Popolo per raggiungere Piazza Venezia dall’altra parte. Questa strada commerciante è perfetta per lo shopping dato che è circondata da negozi di abbigliamento, telefonia, cosmetici, …E anche lungo questa strada che si trova l’elegante centro commerciale dedicato ad Alberto Sordi e che propone dei negozi tale Zara e Guess. Fuori dal centro commerciale sono tanti vicoli e piazzette dove vi sono numerosi negozi e posti dove sedere e rilassarsi con un cappuccino od un panino. Il quartiere, di per sé già molto animato, lo diventa ancora di più di sabato e sotto le feste.

Torna all'indice

Via Condotti

Via CondottiVia Condotti è sicuramente una delle vie più esclusive per lo shopping ed è il paradiso dell’alta moda con le sue elegantissime boutiques coi prezzi adeguati. I negozi vanno da Gucci, Dior, Prada, Hermes, Salvatore Ferravamo ed anche il gioielliere di grande fama Georg Jensen. La via è perpendicolare a Via del Corso e sbuca su Piazza di Spagna con una vista impedibile sulla gradinata e la chiesa Trinità dei Monti mentre vi incamminate. Sono tante altre vie che sbucano da Via del Corso dove potrete trovare una vasta scelta di negozi di alta moda come Valentino, Armani, Chanel e Tiffany & Co ed anche varie trattorie, wine bars e café per una pausa ben meritata ! La via è conosciuta anche per il suo Caffè Greco, che è un ritrovo dei ricchi e famosi e per chiunque altro lo desidere per uno spuntino, oppure per un espresso.

Torna all'indice

Via Veneto

Via Veneto“La Dolce Vita” ! Via Veneto rappresenta tutto quello che è raffinato ed elegante. La strada parte da Piazza Barberini e risale, tutto in curve fino ad arrivare al parco centrale di Villa Borghese. Via Veneto è anche la sede dell’ambasciata americana , e vi si trova anche l’Hard Rock Café ma anche numerosi grandi alberghi di lusso di cui il Westin Excelsior, e vari bars e café di cui il famoso Harry’s Bar che è ubicato in cima a sinistra. Sono anche molti piccole gioellerie e negozi di pelle dove potrete fermarvi ad ammirarne le vetrine. La via rappresenta la bella vita degli anni 60 ed il suo carattere e fascino sono stati mantenuti nel tempo e vi potrete godere l’atmosfera di ricca opulenza come una volta.

Torna all'indice

 

 

© 2006 Yes Hotel Roma - Via Magenta, 15 - 00185 Roma, Italy
Tel : +39 06 44363836 Fax : + 39 06 44363829 – P. Iva: 05532611000 - Mappa del sito